Steatosi epatica

Che cos’è il fegato grasso?

La steatosi epatica si traduce in un accumulo di acidi grassi e trigliceridi nelle cellule epatiche.

Quali sono le cause del fegato grasso?

Può essere causato da un elevato consumo di bevande alcoliche o di altre sostanze tossiche (farmaci, droghe, solventi, ecc), ma molto più spesso è secondaria ad un problema metabolico generale (obesità, diabete mellito, aumento di colesterolo o trigliceridi). In alcuni casi può anche essere correlata ad un’infezione da virus dell’epatite C (HCV genotipo 3).

Sintomi del fegato grasso

Come la maggior parte delle malattie del fegato, di norma non sono presenti sintomi specifici e la malattia è del tutto subdola. Tuttavia, è bene precisare che non si tratta di una patologia sempre benigna e che anzi c’è un potenziale rischio di evoluzione del danno epatico, sino allo sviluppo di una vera e propria cirrosi epatica. È evidente allora come in fase avanzata possano poi manifestarsi i segni dell’insufficienza del fegato.

Diagnosi per il fegato grasso

La diagnosi avviene quasi sempre in modo casuale durante visite specifiche e/o accertamenti eseguiti per altri motivi. Il sospetto nasce di solito in seguito al rilievo di un’alterazione degli enzimi epatici (transaminasi) e viene poi confermato tramite un’ecografia dell’addome superiore; l’esame diagnostico più preciso è l’elastometria epatica con Fibroscan.

Quali sono le cause del fegato grasso?

Gli specialisti non sanno ancora esattamente perché alcuni pazienti accumulano grasso nel fegato e altri no. Un altro fattore importante è che alcuni fegati grassi sviluppano un’infiammazione che può tradursi in una cirrosi. Ciò nonostante, esistono alcuni fattori comuni ai due tipi di fegato grasso: sovrappeso o obesità, resistenza all’insulina (le cellule non riescono a elaborare lo zucchero in risposta all’insulina), glicemia alta (iperglicemia) che indica prediabete o diabete di tipo 2 e/o livelli alti di grassi (in particolare trigliceridi) nel sangue.

Si può prevenire?

Nella maggior parte dei casi la steatosi epatica si può prevenire ed anche correggere, attraverso un rigoroso stile di vita che miri ad evitare l’esposizione a fattori di rischio: evitare uso/abuso di bevande alcoliche, evitare il sovrappeso/obesità, correggere il dismetabolismo glucidico e lipidico.

Trattamenti per il fegato grasso

Al momento non esiste un trattamento specifico per questa patologia, ma è necessario invece intervenire efficacemente sullo stile di vita (perdere peso, effettuare esercizio fisico regolare, seguire una dieta sana, controllare il colesterolo o il diabete).

A quale specialista rivolgersi?

Se vi è un sospetto di stetaosi epatica, è opportuno rivolgersi a uno specialista in malattie del fegato.